NEWS

L’equità nella salute, una priorità fondamentale delle strategie di sviluppo regionale per l’OMS Europea

Interviste dell’ufficio europeo dell’OMS su equità in salute in Belgio, Svezia e Bulgaria

L’ufficio europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha condotto una serie di interviste con i punti focali della Rete delle Regioni per la Salute (Regions for Health Networks – RHN) di tre paesi Bulgaria, Svezia e Belgio, per capire meglio come la loro regione sta affrontando le disuguaglianze sanitarie e come l’OMS/Europa può sostenerli nel raggiungimento dei loro obiettivi strategici per la salute.

Dal 1993 la rete RHN aiuta le regioni ad accelerare il miglioramento della salute della popolazione e trovare soluzioni eque che non lascino indietro nessuno.

Lo studio indica che il raggiungimento dell’equità nella salute è fondamentale per migliorare la salute ed è essenziale per lo sviluppo sostenibile.

La regione delle Fiandre (Belgio) ha sottolineato quanto sia importante per migliorare la salute delle persone guardare ai determinanti sociali. Per questo motivo, ha attuato l’obiettivo pluriennale secondo cui ‘ogni cittadino delle Fiandre sarà più sano entro il 2025’, concentrandosi sulle malattie, sul modo in cui le persone vivono e sull’ambiente circostante.

Dagli anni ’90 la regione di Varna, situata nel nord-est della Bulgaria, è all’avanguardia nel migliorare la vita dei bambini con disabilità. Il Governo regionale ha inoltre delegato alla Rete diversi servizi per le persone con disabilità, tra cui l’assistenza diurna part-time, i servizi a domicilio e le visite. La Svezia ha incluso le azioni per affrontare le disuguaglianze in materia di salute nelle sue strategie di sviluppo per costruire società più giuste e più sane.

Infine, nella regione di Västra Götaland (Svezia), la riduzione delle disuguaglianze sanitarie è un obiettivo condiviso da molti settori, tra cui l’assistenza sanitaria, l’ambiente, la cultura, le relazioni esterne, lo sport e i diritti umani.

NEWS E NEWSLETTER

EVENTI