NEWS

Le priorità della presidenza svedese in materia di salute

La Svezia, che deterrà la Presidenza del Consiglio dell'Unione europea dal 1° gennaio al 30 giugno 2023, ha presentato il proprio programma definendo le priorità e gli orientamenti principali nei diversi ambiti, tra cui la salute.

La Svezia deterrà la presidenza del Consiglio dal 1° gennaio al 30 giugno 2023. Per quanto riguarda la salute, la presidenza svedese intende basarsi sugli insegnamenti tratti dalla COVID-19 e proseguire i negoziati su diverse proposte in corso, come la proposta di uno Spazio europeo dei dati sanitari e la proposta di regolamento sugli standard di qualità e sicurezza delle sostanze di origine umana destinate all’applicazione umana.

La Presidenza promuoverà l’attuazione del Piano europeo per la lotta contro il cancro e un coordinamento efficace dell’UE durante i negoziati in seno all’Organizzazione Mondiale della Sanità su un trattato internazionale sulle pandemie e su emendamenti supplementari al Regolamento sanitario internazionale. Un’altra questione importante è l’avanzamento degli sforzi per rinnovare la Strategia sanitaria globale dell’UE. Metterà, inoltre, in evidenza i rischi per la salute pubblica legati all’aumento della solitudine.

La Presidenza svedese darà priorità ai prodotti farmaceutici, facendo avanzare le proposte della Commissione sull’aggiornamento della legislazione farmaceutica generale e le proposte sui nuovi regolamenti relativi ai medicinali orfani e ai farmaci pediatrici e sosterrà inoltre il lavoro di attuazione del regolamento sui dispositivi medici recentemente adottato.

Infine, si impegnerà per mantenere la possibilità di un trattamento efficace delle infezioni batteriche nell’uomo e negli animali garantendo un accesso sostenibile agli antimicrobici efficaci e il contributo dell’UE alla riduzione della resistenza antimicrobica a livello globale.

Per ulteriori informazioni consultare il seguente LINK

NEWS E NEWSLETTER

EVENTI