NEWS

INTERREG Central Europe: approvati i progetti della 2° call

L’Interreg Central Europe ha selezionato 47 nuovi progetti, tra questi c’è RehAllianCE che ProMIS ha candidato con altri 5 Partner provenienti da Polonia, Ungheria, Austria, Germania e Italia.
INTERREG Central Europe: approvati i progetti della 2° call

Dopo aver valutato tutte le proposte candidate in risposta alla 2° call, il Programma Interreg Central Europe ha deciso di ammettere a finanziamento 47 nuove proposte di cooperazione transnazionale, per un budget totale di finanziamento EU pari a 76 milioni di euro.

I progetti sono stati finanziati a valere sui 4 assi del programma Interreg Central Europe, ed in particolare:

  • Priority 1 “Cooperating for a smarter Central Europe”: 13 Progetti.
  • Priority 2 “Cooperating for a greener Central Europe”: 29 Progetti.
  • Priority 3 “Cooperating for a better connected Central Europe”: 2 Progetti.
  • Priority 4 “Improving cooperation governance in Central Europe”: 3 Progetti.
il progetto RehAlliance

Tra questi, nella priorità 1 “Cooperating for a smarter Central Europe”, è stato finanziato anche il progetto RehAllianCE “Optimizing usage of new technologies in rehabilitation to improve life quality of Central Europe inhabitants”, candidato da un partenariato di 6 soggetti pubblici e privati, tra cui ProMIS:

  • Upper Silesian Accelerator for Commercial Enterprises Ltd. [LP] – Polonia
  • Pannon Business Network Association – Ungheria
  • Carinthia UAS -non-profit limited liability company – Austria
  • BioRegio STERN Management GmbH – Germania
  • Nerosubianco – Italia
  • ProMIS – Italia

RehAlliance parte dalla constatazione che la popolazione dell’Europa centrale sta invecchiando, e contemporaneamente il numero dei professionisti della riabilitazione è in diminuzione, e si propone l’obiettivo strategico di rafforzare i servizi di supporto alle PMI per migliorare l’accesso alla R&I nel campo delle tecnologie dedicate alla riabilitazione.

Pertanto, la robotizzazione e la digitalizzazione nel settore della riabilitazione possono rappresentare sicuramente una soluzione a questo problema, ma a tal fine è necessario rafforzare la capacità di innovazione delle PMI operanti in questo settore. Questo non solo stimolerà le economie regionali, ma fornirà ai pazienti/cittadini le migliori cure disponibili, indipendentemente dalla loro ubicazione (area rurale o urbana) e dalla loro situazione finanziaria, supportando in questo modo l’equità nell’accesso della salute.

ProMIS in RehAlliance, supporterà il processo di networking e cooperazione tra le Regioni Italiane, faciliterà il trasferimento delle informazioni, raccomandazioni e delle iniziative, organizzerà delle azioni di formazione e capacity building, ed inoltre coordinerà le azioni di comunicazione dell’intero progetto RehAllianCE. A tale scopo il team ProMIS è già al lavoro per definire una strategia di comunicazione che garantisca il coinvolgimento attivo e proattivo degli stakeholder di tutti i Paesi Partner.

Per maggiori informazioni sui progetti Interreg Central Europe si prega di consultare il seguente LINK.