NEWS

Il Consiglio dell’UE aggiunge nuovi elementi all’Unione europea della salute

Adottati due regolamenti per migliorare le capacità dell'UE di rispondere a future pandemie e ad altre crisi sanitarie transfrontaliere

La revisione del regolamento sulle “minacce per la salute a carattere transfrontaliero” aggiorna gli obblighi nazionali di comunicazione per quanto riguarda gli indicatori del sistema sanitario e semplifica la cooperazione tra gli Stati membri, la Commissione europea e le agenzie dell’UE. L’ECDC (centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), è stato rafforzato nei settori della sorveglianza, dell’allarme rapido, della preparazione e della risposta.

La nuova normativa in materia di minacce per la salute a carattere transfrontaliero prevede l’istituzione di un piano dell’UE in caso di crisi sanitaria e pandemia, che comprenderà disposizioni relative allo scambio di informazioni tra l’UE e il livello nazionale. In fase di elaborazione dei loro piani nazionali, gli Stati membri si consultano tra loro e con la Commissione al fine di garantire la coerenza con il “piano di prevenzione, di preparazione e di risposta” a livello di Unione. La Commissione faciliterà le prove di stress per garantire il funzionamento del piano, ed elaborerà relazioni sulla pianificazione e attuazione della preparazione e della risposta degli stati membri a livello nazionale. Sarà resa pubblica una panoramica delle raccomandazioni contenute nella relazione.

Un comitato per la sicurezza sanitaria sosterrà azioni coordinate della Commissione e degli Stati membri per l’attuazione del regolamento relativo alle minacce per la salute a carattere transfrontaliero. Il comitato può adottare pareri ed emanare orientamenti sulle misure di risposta per la prevenzione e il controllo delle gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero.

Il mandato aggiornato per l’ECDC prevede la creazione di una task force sanitaria dell’UE per fornire assistenza alle risposte locali ai focolai e la messa a disposizione di competenze agli Stati membri dell’UE e alla Commissione europea, per esempio nell’ambito dello sviluppo, dell’esame e dell’aggiornamento dei piani di preparazione. L’ECDC sarà inoltre incaricato di sviluppare piattaforme digitali per la sorveglianza epidemiologica.

I regolamenti sono direttamente applicabili in tutti gli Stati membri ed entreranno in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE.

Per maggiori informazioni riguardo l’operato dell’Unione europea della salute in ambito di minacce transfrontaliere, cliccare sotto su “ulteriori dettagli”.

NEWS E NEWSLETTER

EVENTI